Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it

39 LUPI PER MONTI

ATTUALITA', Cronaca, Diritto e Diritti, Politica — By Massimo on novembre 17, 2011 at 16:50

Abbiamo un governo nuovo. Forse “nuovo” non è la parola giusta, diciamo che ne abbiamo un altro. Uno serio, nominato per lavorare, per conseguire risultati rapidi ed efficaci, per gestire le risorse del Paese, rimettendo in sesto l’Italia. Il governo “catto-tecnico”, dell’economia più che dei banchieri, piace poco ai giovani sognatori e molto a quelli che sanno cosa serve fare per salvare il culo a tutti gli italiani.

D’altra parte da quando la DC, Andreotti e la c.d. prima repubblica (che con le tangenti finanziava i partiti) hanno lasciato spazio ai giovani, i volti nuovi, gli esperti di comunicazione, i consulenti, i salvatori e i risolutori (che con le tangenti finanziano se stessi), da Forza Italia a tutte le piante di centrosinistra annaffiate da Prodi e D’Alema (che agli smemorati va rimembrato, ci son stati anche questi negli ultimi 17 anni di mala gestione e … di mancate leggi contro il conflitto d’interessi e di guerre) … di gente che ha saputo gestire la Res Publica se n’è vista poca.

Vabbé, dice qualcuno, l’importante era liberarsi di Silvio. Che, ai distratti, va ricordato non è ancora morto ne ritiratosi a festini privati, bensì seduto a Montecitorio. E, purtroppo, siccome i voti li ha, ci starà anche nelle prossime legislature. Finché condanna penale  non ci separi. Ma, come si sa, per ora la libertà del suo popolo (gente chiacchierata che fa parte del suo entourage) ha il sapore amaro delle prescrizioni brevi. Resta da sperare negli infarti per troppo sesso.

Ma questo nuovo governo dei professori, dell’illustre Monti, di Napolitano, è una salvezza o una resa delle armi a mercati, speculatori e banchieri d’assalto?

“Dai frutti li riconoscerete”, diceva quello … non dalle apparenze. Certo poi, tra i soliti piantagrane populisti, che sanno bene che più passa il tempo che questi avranno per risolvere i problemi che risolveranno … meno voti avranno loro alle prossime elezioni (vedi Lega, IDV, SEL ed extraparlamentari vari), tra i più scaltri, qualcuno ribatterà che Quello diceva anche … “Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci” … passo che si conclude però con … Dai loro frutti li riconoscerete.

Quindi, meno chiacchiere e più lavoro, il tempo dirà come stanno le cose e Super Napolitano vigilerà come ha sempre fatto.

Ora, però, il punto è un altro. Questi ministri, lupi dei poteri forti, vestiti con pelli di pecora in periodo di fiumi oltre l’argine … cosa proporranno per la salvezza dell’Italia dal temibilissimo Default, cattivone da fumetto?

I piantagrane sono certi, faranno l’interesse loro e dei loro amici. PDL da una parte, CENTRO e PD dall’altra, temporeggiano dando fiducia; anche perché da bravi sondaggisti esperti di marketing sanno che i loro elettori (il target da posizionamento) non tollerano più che si alzi la voce e si rompa il cazzo a chi lavora. Certo, nel silenzio di un ristorante, Silvio & Co. hanno provato a dettare condizioni, ma Monti ha riso quasi quanto ai diktat di DiPietro. Silvio ha “preteso” … un governo a termine, niente legge elettorale, San Letta al governo, nessuna candidatura dei nuovi ministri alle prossime elezioni (se non col PDL) … e più Passera per tutti.

E l’ultimo punto a Monti è piaciuto. D’altra parte si sa, se vogliamo rialzarci, niente tira di più …

Ma quindi che  Programma presenterà Monti?

…CLICCA PER LEGGERE IL RESTO DELL’ARTICOLO…

Massimo Murru

Tags: , , ,

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment


*
Nice Theme
Nice Theme
WordPress Themes